Giovanni D’Abbondanza – Gli alberi mobili

Availability: In stock

10,00

Bartolomeo Leccio e Nicola Cipresso sono due maestosi e saggi alberi di una fiorente foresta. Guidano la loro comunità con altruismo e solidarietà, dispensando consigli e impartendo ordini per il bene di tutti……..

Quantity :
Compara

Bartolomeo Leccio e Nicola Cipresso sono due maestosi e saggi alberi di una fiorente foresta. Guidano la loro comunità con altruismo e solidarietà, dispensando consigli e impartendo ordini per il bene di tutti. Divenuti quasi centenari, vengono purtroppo abbattuti per soddisfare i bisogni dell’uomo. Mesti ma riconoscenti, lasciano la foresta con serenità, esortando i compagni rimasti a continuare a vivere uniti e in pace. Con loro grande sorpresa, Bart e Nick presto si scoprono armadi, mutati nelle sembianze e nel ruolo in natura. Non irrorano più ossigeno, ma contribuiscono all’ordine e al decoro di appartamenti in città. E riescono anche a muoversi, a emettere rumori e a comunicare con gli altri armadi, ritrovando il piacere della vita in comune. Al culmine della felicità, Bart scopre tuttavia che l’uomo minaccia di nuovo la loro esistenza. A nulla sono valsi il sacrificio e l’altruismo dimostrati in tanti anni… Convinto delle sue ragioni, non si piega all’infausto destino che lo attende, ma decide di passare all’azione insieme a tutti i suoi compagni.

  • Collana ““La Biblioteca delle Fate””
  • Formato: cm 15.5 x 15.5
  • Pagine: 68
  • Volume in brossura
  • ISBN: 9788898590155
Peso 1 kg
Loading...